Vai direttamente al contenuto
 
Menu di servizio
Menu di navigazione sinistro

 

servizi cittadino2

 

 

politiche sociali

 

 

 

 

 

Comune Notizie2

 

 

 

 

comefareper2

 

 

 

 

 

protezione civile regione l

 

 

 

geoplan

 

 

 

quotidiano pub amm

 

 

 

 

 

definizione agevolata
 

Contributo straordinario urbanizzazione

 
ASSOGGETTAMENTO A CONTRIBUTO STRAORDINARIO DI URBANIZZAZIONE DELLE VALORIZZAZIONI IMMOBILIARI GENERATE DA VARIANTI AL PRG
 
 
La delibera, prendendo atto che le future trasformazioni urbane saranno presumibilmente legate ad interventi da attuarsi tramite strumenti negoziali (accordi di programma, programmi integrati, …), introduce uno strumento di perequazione urbanistica attraverso il quale:
  • Sarà possibile “misurare” in modo univoco la congruità delle proposte private di variante al PRG
  • Sarà possibile utilizzare per fini pubblici una quota importante dell’incremento di valore immobiliare generato dalle varianti al PRG
  • La delibera dà indirizzi a uffici e giunta sulle modalità di applicazione di un “Contributo Straordinario di Urbanizzazione” secondo precise regole:
  • Il Contributo Straordinario di Urbanizzazione è un onere ulteriore rispetto a quelli già previsti dalle norme nazionali e regionali;
  • Il Contributo Straordinario di Urbanizzazione dev’essere commisurato alle valorizzazioni immobiliari in una misura compresa tra il 40% e il 60%;
  • Le valorizzazioni immobiliari consistono nella differenza tra il valore che gli immobili assumerebbero in ragione delle variazioni al PRG e il valore stante la pianificazione vigente, da determinarsi sulla base dei valori parametrici forniti dall’Agenzia del Territorio;
  • La precisa consistenza del Contributo Straordinario di Urbanizzazione, comunque compresa tra il 40% e il 60%, dev’essere determinata tenendo conto della qualità progettuale premiando:

Il perseguimento di obiettivi strategici dell’Amministrazione Comunale;

  • La realizzazione di infrastrutture e servizi pubblici;
  • La valorizzazione del patrimonio immobiliare comunale;
  • La realizzazione di interventi di edilizia residenziale pubblica e di edilizia sociale;
  • La realizzazione di servizi privati di interesse pubblico;
  • La realizzazione di interventi con positive e stabili ricadute occupazionali;
  • Un’elevata qualità degli spazi aperti;
  • Un’elevata qualità edilizia;
  • Un’elevata qualità ambientale.

Il pagamento del Contributo Straordinario potrà avvenire, caso per caso, attraverso contributi finanziari, cessione di beni o eventuale accollo di opere pubbliche “a scomputo”:

  • Fatte salve le prerogative del Consiglio Comunale, l’ammontare del Contributo Straordinario di Urbanizzazione dev’essere determinato, di norma, dall’ufficio urbanistica o, comunque, approvato dallo stesso.
  • La delibera esclude dall’applicazione del Contributo Straordinario di Urbanizzazione:
  • Le varianti al PRG già adottate e in corso di approvazione.
  • Gli interventi di trasformazione urbana di natura privata per i quali l’Amministrazione Comunale ha già assunto, con specifici atti e provvedimenti, precisi impegni e puntuali forme di assenso.
  • Le variazioni al PRG di modesta estensione che comportino valorizzazioni immobiliari di entità non rilevante.
  • Le varianti al PRG di iniziativa pubblica e volte all’esclusivo perseguimento di specifici interessi collettivi.
Aree tematiche