Vai direttamente al contenuto
 
Menu di servizio
Menu di navigazione sinistro

 

servizi cittadino2

 

 

politiche sociali

 

 

 

 

 

Comune Notizie2

 

 

 

 

comefareper2

 

 

 

 

protezione civile regione l

 

 

 

vigilanza notturna

 

 

 

 

geoplan

 

 

 

quotidiano pub amm

 

 

 

 

 

definizione agevolata
 

Il ritorno alla Pòlis. Ecco come vedo Fiano Romano.


 

 

immagine di un girotondo di persone attorno ad un mappamondo

PREMESSA.

Della Pòlis (dal greco,"città") mi parlava un amico che faceva il Liceo Classico, ed io lo ascoltavo, nonostante la mia scuola fosse una scuola professionale che poco offriva in termini di libri di testo (sbagliato, certo, ma questa è un’altra storia). Se ne parlava, dunque, e in ogni caso qualcuno più sensibile, qualcuno più motivato, ne raccontava sempre qualcosa.

Sapete già da dove vengo, quale sia stata la mia formazione professionale, la mia formazione politica ma soprattutto quella umana, quella fatta di vita vissuta sotto forma di racconti, di ideali, di sete e fame di umanità. E’ così che mi sono formato, è così che ho scelto di crescere. E allora un po’ per carattere, un po’ per ambizione, un po’ per aver creduto da sempre che non esiste un destino irreversibile e che la volontà umana gioca un ruolo decisivo nel destino di un popolo, ecco perché mi ritrovo qui, ad occuparmi di Fiano Romano.  Così è se penso, dunque, alla Pòlis. Così deve essere quando i nostri bisogni legittimi non intaccano il benessere collettivo. L’obiettivo più grande è rimanere uniti, dunque, come COMUNITA'.
La Pòlis morì per il sentimento individualista nato dai grandi pensatori, impariamo allora a rimanere vigili, mantenendo il senso di comunità e vivremo a lungo ottenendo ciò che è necessario.

FACEBOOK E DINTORNI.

Qualche giorno fa, scambiando alcune opinioni su Facebook con una cittadina ho offerto un’immagine un po’ diversa dalla solita che normalmente offro. E non per questa falsa. Leggendo di alcune sue vicissitudini relative al dis-servizio idrico, ho scritto, di non preoccuparsi, certo e fiducioso che la mia posizione di “scimmia sul groppone” di ogni dirigente ACEA avrebbe portato i risultati sperati.  E vi assicuro che non ho chiamato nessun politico, non ho scomodato nessuna poltrona. Ho solo preso il mio cellulare e l’ho reso incandescente, 24h su 24h, senza sosta, durante le ore in cui il sole è alto, durante le ore in cui i Dirigenti riposano, solitamente riposano. Mi sono recato in quei palazzoni solo per farmi sentire, ed un Sindaco adirato, stanco e deluso dai poteri forti, per fortuna, ancora è preso in considerazione (almeno nel mio caso è stato così).

Dal PAESE dei NO al PAESE dei SI.

In questo primo anno ho lottato tanto e qualche giorno fa, preso da alcune riflessioni, mi son chiesto perché lottare per due servizi (POSTALE e IDRICO) che dovrebbero essere a disposizione della cittadinanza senza nessuna battaglia epocale per l’ottenimento. Questa è la verità: viviamo nel Paese dei NO. Nel Paese che cerca in ogni modo di rendere tortuoso, impervio, pericoloso a volte, un percorso che nasce lineare, pulito. E allora l’obiettivo più grande è quello di trasformarlo nel Paese dei SI; quelli legittimi, quelli necessari per far vivere bene la persona, l’individuo, la famiglia, la collettività.

POSTE e ACQUA.

In tempi brevissimi, due grandi obiettivi raggiunti: il 13 Giugno, dopo minaccia di un sit in con appoggio mediatico regionale e nazionale, i vertici di POSTE Spa mi hanno personalmente contattato confermando  l’apertura pomeridiana dell’Ufficio Postale da settembre e sarà di certo, un ufficio più efficiente; è arrivato dopo lunghe ed estenuanti telefonate intercorse tra me e i Dirigenti di ACEA spa e ACEA ATO 2, un comunicato ufficiale che avrete già visto sottoforma di manifesto.

Nel comunicato, ACEA, si impegna su due fronti:  

  1. l’adduzione al Peschiera arriverà presto tramite un intervento straordinario che non necessita della variante al Piano regolatore da parte del Comune di  Civitella; a fronte di ciò infatti sarà avviata una gara di appalto entro l’estate, grazie al ricorso a procedure straordinarie.
  2. L’ampliamento delle condutture idriche  nella parti alte di FIANO ROMANO. L’intervento, in fase di progettazione, potrà garantire in futuro la corretta alimentazione idrica anche in situazioni di alto consumo nel territorio comunale. Si prevede l’entrata in esercizio dell’impianto prima della prossima estate, visti i tempi per l’ottenimento delle necessarie autorizzazioni da parte dei vari Enti interessati.

SPORTELLO ACEA.

Come Amministrazione Comunale, inoltre, abbiamo fatto richiesta di uno sportello fisso a servizio del cittadino sul territorio! E anche su quest’ultimo punto, sono certo che non dovremo attendere molto e che riusciremo sicuramente ad avere questo ulteriore servizio prima dell’inverno prossimo.

L’INFORMAZIONE UN DIRITTO, LA COMUNICAZIONE UN DOVERE, IL SERVIZIO PUBBLICO L’ECCELLENZA.

Con l’occasione, evitando altri costi, anche se la comunicazione è necessaria e su questo non si può risparmiare, vi aggiungo (e spero ve ne siate accorti già) che abbiamo messo online pochi giorni fa il nuovo sito www.comune.fianoromano.rm.it. Una grafica più fresca, una struttura più fruibile e un sito accessibile a tutti anche ai diversamente abili. Avete inoltre, tramite il sito, la possibilità di abbonarvi gratuitamente al servizio SMS che ho fatto ripristinare e potete inviare tramite accesso alla sezione LINEA DIRETTA, i vostri suggerimenti a me e agli Assessori. E presto ci saranno delle novità interattive per segnalare i disservizi tramite applicazioni scaricabili sui telefonini.

So che a volte  dall’esterno, le Pubbliche Amministrazioni, possono sembrare strutture immobili ed elefantiache. Così non è. Qui dentro c’è gente che sta vivendo la politica come una vocazione, una missione.  Ed è forse questo il segreto, la chiave per poter abbattere le porte del POTERE.

Buona estate e per chi potrà buon meritato riposo.

Il Sindaco
Ottorino Ferilli

 

Aree tematiche