Vai direttamente al contenuto
 
Menu di servizio
Menu di navigazione sinistro

 

servizi cittadino2

 

 

politiche sociali

 

 

 

 

 

Comune Notizie2

 

 

 

 

comefareper2

 

 

 

 

 

protezione civile regione l

 

 

 

geoplan

 

 

 

quotidiano pub amm

 

 

 

 

 

definizione agevolata
 

Progetto sperimentale per una sana nutrizione nelle nostre scuole


 

sana alimentazione scuoleCarissimi genitori,
al rientro delle vacanze Pasquali inizierà un progetto sperimentale volto a garantire una sana nutrizione all’interno delle nostre scuole, per tentare di fare di Fiano un’eccellenza in questo campo, tenendo in considerazione gli ultimi studi medici in materia. 

Il progetto coinvolgerà tutti gli alunni frequentanti il tempo pieno della scuola dell’infanzia e della scuola primaria e, nei giorni di rientro, anche gli alunni della scuola primaria frequentanti il tempo ridotto.


La progettazione di tale iniziativa è stata possibile grazie alla stretta collaborazione tra Scuola, Ente Locale e Commissione Mensa,  che sono state parte attiva e propositiva in tutta la sua elaborazione.


Sempre più spesso la popolazione infantile è soggetta a disturbi e patologie legate ad una non corretta alimentazione. Il progetto proposto deve dunque intendersi nell’ottica della prevenzione.


L’iniziativa prevede una rimodulazione del menù, consentendo così di compiere un’operazione a costo zero per l’Ente e per le famiglie, ma che ha l’ambizione di essere l’inizio di un processo che vede nell’ EDUCAZIONE ALIMENTARE un cardine di quella che sarà la quotidianità dei nostri bambini.


La sperimentazione sarà costantemente monitorata, al fine di adattarla alle effettive necessità degli alunni e dei docenti, portandoci in futuro a strutturare un servizio  mensa innovativo e in linea con i più moderni studi in campo nutrizionale.


Si inizierà con tre piccoli, ma sostanziali mutamenti, nelle abitudini alimentari dei nostri ragazzi:


1)    La frutta non sarà più data a fine pasto, ma verrà fornita nella merenda mattutina, adeguatamente spicchiata e sanificata, alternandola a pane e marmellata e pane ed olio (stiamo valutando la possibilità di inserire ulteriori variabili). Questo implica che i genitori non dovranno più mettere la merenda negli zaini dei propri figli, poiché questo snaturerebbe il progetto. Inoltre, l'avere tutti la stessa merenda, invoglierà sicuramente i bambini più diffidenti. L'unione fa la forza: si sa!


2)    Riduzione di carboidrati durante il pranzo per evitare l’eccessiva assunzione di zuccheri complessi (ovvero i carboidrati), causa di sonnolenza e abbassamento dell’attenzione nonché fattore di rischio di molte patologie.


3)    Ogni qual volta  vi saranno verdure crude, esse verranno somministrate all’inizio del pasto, sia per invogliare i bambini a mangiarle sia perché se consumate prima della pasta aiutano la digestione ed il corretto metabolismo dell’intero pranzo.


Per la riuscita del progetto, oltre alla partecipazione attiva delle insegnanti, sarà fondamentale quella delle famiglie. Sappiamo che è un cambiamento e come tale non è mai semplice; ma riteniamo sia  GIUSTO per la salute dei nostri figli e per aiutarli ad acquisire corrette abitudini alimentari.


Sperando di aver fatto cosa gradita e certi della vostra collaborazione, cogliamo l’occasione per inviare cordiali auguri per le prossime vacanze Pasquali.

 

Il Sindaco Ottorino Ferilli  

L’Assessore alla P.I.  Davide Santonastaso                                                 

Il Dirigente Reggente  Giulia Orsini

La Commissione Mensa Luciana Ferreri

Aree tematiche