Definizione agevolata delle ingiunzioni di pagamento

DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE INGIUNZIONI DI PAGAMENTO
Decreto-Legge 22 ottobre 2016, n. 193 conversione 1° dicembre 2016, n. 225, recante: «Disposizioni urgenti in materia fiscale e per il finanziamento di esigenze indifferibili.».
Possono avvalersi della definizione agevolata tutti i debitori ai quali siano state notificate le ingiunzioni di pagamento di cui all’articolo 1, compresi i soggetti che hanno dilazioni di pagamento in corso o decadute.
Rientrano nella definizione agevolata tutte le entrate riscuotibili tramite ingiunzione di pagamento, con eccezione delle entrate di cui all’articolo 6, c. 10, D.L. n. 193/’16. In caso di ingiunzione di pagamento contenente una pluralità di partite di debito, non è ammessa la definizione agevolata della singola partita.
Per maggiori informazioni vedasi il “ REGOLAMENTO DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLE INGIUNZIONI DI PAGAMENTO EX DECRETO LEGGE N. 193 DEL 2016” approvato con Delibera di C.C. n. 3 del 31/07/2017
Per le sanzioni amministrative per violazioni del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, si applicano limitatamente agli interessi, compresi quelli di cui all’articolo 27, sesto comma, della legge 24 novembre 1981, n. 689, così come previsto dalle disposizioni del art.6 ter e 6 comma 11 del Decreto-Legge 22 ottobre 2016, n. 193 conversione 1° dicembre 2016, n. 225, recante: «Disposizioni urgenti in materia fiscale e per il finanziamento di esigenze indifferibili.»
Le richieste possono essere presentate entro il 31.03.2017 è riguarda esclusivamente i RUOLI emessi al 31.12.2016