Vai direttamente al contenuto
 
Menu di servizio
Menu di navigazione sinistro

 

servizi cittadino2

 

 

politiche sociali

 

 

 

 

 

Comune Notizie2

 

 

 

 

comefareper2

 

 

 

 

 

protezione civile regione l

 

 

 

geoplan

 

 

 

quotidiano pub amm

 

 

 

 

 

definizione agevolata
 

Internazionalizzazione delle Imprese e Promozione degli scambi esteri


 

 

il Sindaco Ferilli e la Dott.ssa Anna ovidi che ha presentato il progetto “INTERNAZIONALIZZAZIONE DI IMPRESA E PROMOZIONE DEGLI SCAMBI AREA ROMA NORD – ALTO LAZIO” Fiano Romano 12.01.2013 – Giovedì u.s. presso l’Aula Consiliare del Comune di Fiano Romano i Sindaci di Castelnuovo di Porto, Rignano Flaminio, Riano, Capena, alcuni Assessori e Consiglieri in rappresentanza di Morlupo, Fara Sabina e Roma Capitale XX Municipio, sono stati convocati dal padrone di casa il Sindaco Ottorino Ferilli e dalla Dott.ssa Anna Ovidi.

Motivo dell’incontro, la presentazione del progetto “INTERNAZIONALIZZAZIONE DI IMPRESA E PROMOZIONE DEGLI SCAMBI AREA ROMA NORD – ALTO LAZIO” a cura di Anna Ovidi, già incaricata dal MAE e il cui progetto è in attenzione al Ministero dello Sviluppo Economico nella Direzione Generale di pertinenza.


“In un momento così delicato quale quello che sta attraversando il nostro Paese, l’unione dei Comuni, e quindi delle pubbliche amministrazioni, può far fronte alle problematiche delle imprese presenti sul nostro territorio; di certo da soli, potremmo percorrere questo cammino forse più velocemente ma uniti andremo più lontani” parole del Sindaco Ferilli ai saluti d’apertura.


“La contingente crisi ha evidenziato che un indicatore essenziale di sopravvivenza per le aziende è rappresentato dalle esportazioni. Questo dato è essenziale nel proponimento e soluzione strategica maggiormente in grado di restituire equilibrio e futuro a molte PMI italiane. Tuttavia, l’azione di approdo su nuovi mercati deve essere indispensabilmente curata con professionalità e competenza. E questo è l’aspetto che fonda il progetto “ha dichiarato la dott.ssa Ovidi durante il suo intervento.
La difficoltà di accesso ai mercati esteri è insita in due problematiche: la prima, è rappresentata dalla inefficace gestione di strutture istituzionali (pubbliche e/o private) che nel tempo hanno provocato diffidenza e disincanto, la seconda è un fattore culturale diffuso di scarsa o totale mancanza di conoscenza del mercato internazionale, degli attori corrispondenti e delle modalità di accesso agli scambi.


Gli Amministratori intervenuti hanno da subito mostrato interesse. Non sono mancate alcune perplessità: “sarebbe opportuno verificare i costi ai quali i Comuni potrebbero o dovrebbero far fronte aderendo al progetto” si chiede Sergio Celestino Sindaco di Formello al quale viene subito chiarito dalla Dott.ssa Ovidi che la fase attuale del progetto è una fase preliminare che consta la raccolta di atti amministrativi dai quali si dovrà evincere intanto una chiara e trasparente manifestazione d’interesse da parte dei Comuni per poi procedere alla stesura di un progetto concreto, fattibile e condiviso da tutti, in seconda sede.

Il secondo step, infatti, prevederà dopo un’analisi delle adesioni e delle eventuali opposizioni dei Comuni, la presentazione del soggetto istituzionale al quale le istituzioni potranno aderire; questo soggetto si collocherà con pari dignità di altri interlocutori professionali noti nella finalità in chiave innovativa e come novità finora inesplorata nel settore, in una “primogenitura” nazionale per incoraggiante apprezzamento del MISE (Ministero dello Sviluppo Economico).


Le formalità preliminari, priorità assoluta di questi giorni, consisteranno nella raccolta delle delibere delle singole Amministrazioni Comunali all’iniziativa e una dichiarazione di consenso unitaria che esprimerà la volontà unanime degli aderenti alla formazione del soggetto.


I Comuni che sono stati chiamati alla costituzione sono i seguenti: Campagnano di Roma, Capena, Castelnuovo di Porto, Civita Castellana, Civitella S. Paolo, Fara Sabina, Fiano Romano, Filacciano, Formello, Magliano Romano, Mazzano Romano, Mentana, Monterotondo, Morlupo, Nazzano, Ponzano Romano, Riano, Rignano Flaminio, Sacrofano, Sant’Oreste, Torrita Tiberina, e Roma Capitale–Municipio Roma XX. Non si escludono nuove adesione di paesi geograficamente confinanti.


Il debutto si realizzerà in una Conferenza di risalto nazionale, dove interverranno i Sindaci dei Comuni aderenti, alcuni relatori esperti e gli imprenditori che saranno individuati nelle singole realtà amministrate.

Fiano Romano si delinea all’unanimità dei presenti e dalle intenzioni della Dott.ssa Ovidi, come Comune capofila e primo collettore istituzionale dei paesi per il suo fortissimo potenziale strategico geografico e per l’amplificazione di un piano di sviluppo artigianale che questo Comune ha intrapreso già da tempo con la Provincia di Roma.

________________________________________
Ufficio Comunicazione e Relazioni Esterne
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
+39.338177.17.87 – 0765.407234

Aree tematiche