Vai direttamente al contenuto
 
Menu di servizio
Menu di navigazione sinistro

 

servizi cittadino2

 

 

politiche sociali

 

 

piattaforma interbiblioteca

 

 

 

 

 

Comune Notizie2

 

 

 

 

comefareper2

 

 

 

 

protezione civile regione l

 

 

 

vigilanza notturna

 

 

 

 

geoplan

 

 

 

quotidiano pub amm

 

 

 

 

 

definizione agevolata
 

#IMUagricola | Paradossale vicenda


 

 

 agricoltura#IMUagricola | Paradossale vicenda

Se fossero veritiere alcune notizie riportate sulla stampa, la vicenda dell'IMU sui terreni agricoli potrebbe diventare paradossale. La soluzione, che secondo alcuni giornali si va prospettando, è ancora una volta iniqua per gli Enti Locali: da una parte lo Stato prenderebbe subito i soldi dal Fondo di Solidarietà su conteggi peraltro effettuati in modo del tutto discutibile; dall'altra si rinvierebbero gli eventuali incassi dei Comuni, tutti da verificare e con norme di cui si è già ampiamente detto che vanno chiarite e modificate, creando non pochi problemi di cassa a fine anno. L'ipotesi poi, della eventuale possibilità di accertare in modo convenzionale la somma decurtata dallo Stato, è una soluzione tecnica del tutto scontata e già in precedenza adottata per le entrate IMU quantificate in questo modo! Peraltro andrebbero previste procedure di conguaglio sugli incassi reali. La situazione per gli Enti Locali è diventata insostenibile; non è più possibile programmare un pagamento neanche a un giorno di distanza. Tempo e modalità tecniche per rivedere seriamente il provvedimento, sono necessari.

E ancora più grave sarebbe la ricaduta del provvedimento sui proprietari di terreni agricoli. La redditività che produce un appezzamento di terreno agricolo, di certo oggi, non è paragonabile a quella di un terreno edificabile. E non dimentichiamo neanche il fatto che, di recente, molti terreni edificabili, sono stati svenduti poiché i proprietari stessi non riescono più a sostenere la gravosa imposizione fiscale. Figuriamoci se potranno, in futuro, sostenerla i proprietari dei terreni agricoli! Non è ammissibile colpire quella parte del nostro Paese che cerca di reperire piccoli redditi, in un momento di forte crisi economica, con attività agricole. O soffocare, con provvedimenti iniqui, quella parte del Paese che lavora coltivando la propria terra per la propria sussistenza. Anzi, dovrebbe essere desiderio di un Governo vicino alla propria gente, quello di incentivare tali attività, che molto spesso sono vanto ed eccellenza dei nostri territori. Auspico, dunque, un immediato ascolto e un importante intervento da parte del nostro Governo in merito alla questione. Rimango fiducioso ma seriamente preoccupato | Ottorino FERILLI Sindaco di Fiano Romano    

 

Ufficio Comunicazione e Relazioni Esterne

 

9/12/2014

           

Aree tematiche